Il forum di Giovanni Allevi

Reply

I nostri pianoforti!!, allargate i miei orizzonti ^_^

« Older   Newer »
daragast
view post Posted on 3/10/2007, 15:08 Quote




il mio pianoforte è uno yamaha verticale,ancora mio padre non si decide a comprarmi il coda :(...naturalmente il mio sogno sarebbe uno steinway almeno c5,ma purtroppo è un sogno troppo costoso :(...
 
Top
buby88
view post Posted on 6/10/2007, 01:17 Quote




questo è il piano dei miei sogni.... un BOSENDORFER spettacolosoooo :woot:

image

e QUESTOOOOO

image

e QUESTOOOOOOOO

image

e come non AMARE il nostro IMPERIAL :wub:

image

ma LUIIIIIII è IL MIO VERO SOGNO

image
 
Top
Enrico il Pentolaio
view post Posted on 6/10/2007, 01:18 Quote




Ecco, per qualsiasi dei pianoforti postati sopra faccio cambio con questo:


image
 
Top
buby88
view post Posted on 6/10/2007, 01:21 Quote




nooooo ahahahaah :lol: ........UUUUUU ANCHE QUESTO MIOOOO

image
 
PM  Top
view post Posted on 6/10/2007, 01:21 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Moderator
Posts:
4,915
Location:
Castellana Grotte (BA)

Status:


wow,Marty,stupendi quei Bosendorfer,soprattutto il primo...che favola suonarlo... :rolleyes:
Enrico...ehm..un pò rovinatello quel pianoforte? :D
 
PM Email  Top
-Ciprea-
view post Posted on 6/10/2007, 01:25 Quote




Uh... Riccardooo.. dove diavolo hai pescato quell'immagine?

Cavoli, mi fa una tristezza...!

Splendide Marty le tue di immagini!!


M.
 
Top
view post Posted on 6/10/2007, 01:25 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Moderator
Posts:
4,915
Location:
Castellana Grotte (BA)

Status:


Cmq,nella notte un forte interrogativo mi assale :o: :
perchè alcuni pianoforti hanno 3 pedali e altri 2?

anzi,estendo la domanda in modo più generale:
chi mi spiega precisamente a cosa serve ognuno dei pedali di un pianoforte?
Io l'unica cosa che so è che,se non sbaglio,un pedale serve per mantenere il suono anche dopo aver tolto le mani dai testi...confermate? :huh:
(cmq...scusate l'ignoranza)

Edited by jarrett - 6/10/2007, 01:27
 
PM Email  Top
buby88
view post Posted on 6/10/2007, 01:26 Quote




confermo....l'altro serve per il pianissimo.....e l ultimo..BOOOOH :lol::lol:
 
PM  Top
-Ciprea-
view post Posted on 6/10/2007, 01:50 Quote




Dunque dunque...

vista l'ora spero di essere chiara...

Allora, tutti i pianoforti hanno DUE pedali fondamentali: quello DI RISONANZA e quello chiamato di UNA CORDA.

Il primo come dice la parola stessa serve proprio a prolungare il suono di una o più note anche dopo aver sollevato le dita dal tasto... questo pedale qui è quello che si trova a destra.

Il secondo, al contrario si chiama una corda perchè mette in moto un meccanismo tale da far vibrare solamente UNA corda per tasto. E qua c'è da precisare, per chi non lo sa che ogni nota, quindi ogni tasto del pianoforte mette in vibrazione TRE corde tutte accordate alla medesima frequenza... Nel momento in cui se ne lascia vibrare solo una (pedale di una corda) quello che succede è che il suono del pianoforte cambia decisamente timbro... è un suono molto meno forte dell'altro ed estremamente più soffuso... Non basta infatti dire che con quel pedale lì si suona più piano... ma si cambia proprio timbro (tutto ciò grazie alla mia insegnante, dato che ci sono diverse scuole di pensiero!). Questo pedale invece si trova sempre a sinistra!


Ok, oltre a questi due, i pianoforti possono avere altri DUE pedali, uno per quelli verticali e uno per quelli a coda:

Quelli verticali possono averne uno che si chiama SORDINA... e sostanzialmente seve per non dar fastidio ai vicini. E' un pedale che aziona una striscia di feltro che si interpone tra le corde e i martelletti... e le corde in questo modo vibrano davvero pianissimo... è un pedale adattissimo per lo studio, ma non per eseguire i brani.

Tanto è vero che per quelli a coda la sordina non è proprio contemplata... Il terzo pedale opzionale per questi pianofortoni, infatti si chiama PEDALE TONALE. Quest'ultimo svolge esattamente la stessa funzione del pedale di risonanza, ma con una peculiarità: una volta che si preme per far durare più a lungo una o più note contemporaneamente, tutti gli altri tasti premuti successivamente non sono interessati all'azione di risonanza... Crea un effettoparticolare e bello... Mi viene in mente che usato per certi brani di Debussy è perfetto...


Ehm... non so prorpio se sono stata chiara...

Chiedete pure qualunque chiarimento!

M.
 
PM  Top
view post Posted on 6/10/2007, 12:54 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Moderator
Posts:
4,915
Location:
Castellana Grotte (BA)

Status:


ooo...perfetto,grazie 1000 Miriam!!!
Ora ho le idee chiarissime!!!
Cerco di usare questo topic in modo "didattico",dato che io del mio pianoforte non posso raccontarvi niente,non avendolo :P
Però,sono interessatissimo in generale a capire di tutto e di più degli strumenti musicali,soprattutto del nostro pianoforte :woot:
 
PM Email  Top
pianofortissimo
view post Posted on 20/10/2007, 20:21 Quote




giusto per precisare visto che Miriam ha scritto proprio bene... volevo aggiungere una cosa visto che siamo in argomento corde..

ogni tasto partendo dai bassi ha un martelletto che può picchiare su una sola corda nei bassi profondi ... mentre salendo nella parte dei tasti medio bassi centrali, i martelletti picchiano su DUE CORDE perfettamente accordate alla stessa frequenza (notare che le corde sono sempre più piccole di diametro andando su verso gli acuti)..... e poi per finire le corde corrispondenti a ogni tasto sono TRE come diceva Miriam. Bene ... piccola lezioncina

MARTI BELLISSIME LE FOTO GRAZIE !!
 
Top
view post Posted on 20/10/2007, 22:42 Quote
Avatar

siamo nati per risplendere

Group:
Member
Posts:
930
Location:
Roma

Status:


Miriam, bellissima la tua "lezione" sui pedali!!
io dimendico sempre che "il pedale" in effetti si chiama "di risonanza", cioè, lo chiamo PEDALE, punto. :P

io nn so perchè, probabilmente perchè per i primi 14 anni di studio non avevo un "pedale" da schiacciare, sono un pò imbranata... riesco solo nei pezzi "facili", ovvero quelli in cui il pedale va insieme alla mano sinistra... quando si tratta di sottolineare i respiri, e creare "vuoti" fatico una cifra... uff!!!

adesso però, ho da proporvi una questione:
ho una mezza idea per l'anno nuovo, di comprarmi un bel pianoforte verticale, cioè vero (ho un piano digitale al momento. Che mi consigliate? non ho idea ne di prezzi ne di quali sono le "marche" migliori...
mi aiuterete vero??

bacissimi
Clelia

PS:
CITAZIONE (elysa_r @ 6/9/2007, 00:15)
piccola parentesi.... mi ero persa il post di Clelia di questa estate!! (Clelia!! dove sei????? toooooornaaaaaaaaaa!!! devi dirmi come si fa a imparare a suonare la prima ballata di Chopin!!!!!!! :lol: )
forse stasera sono un po' emotiva che mi sto commuovendo per tutto ma...ti ringrazio per averci raccontato la tua storia che...la passione che ne esce fuori è davvero tanta e...mi sono davvero commossa nel leggerla...... :cry:

Grazie Ely!!! sei stata davvero carina (in effetti anche io avevo trascurato questa discussione, e mi ero persa la tua risposta...) :unsure:
per la domanda sulla Ballata :wub: :wub: ... per ora sono "arenata" alla seconda pagina :( ... con la mia insegnante l'accordo è: io leggo una riga al giorno, e poi a lezione (una volta a settimana) vediamo "che è successo"... solo che... tra i pezzi "ufficiali" per il concerto il saggio, io che all'improvviso vengo spedita a Milano e nn posso studiare, i miei orari lavorativi qui a Roma :wacko: ... in effetti la Ballata la sto un pò trascurando :cry: ...
a pensarci bene... secondo me ho talmente "timore" verso quel pezzo che mi spaventa l'idea di "suonarlo"!!!!

...vedremo ^_^

ancora baci!!
Clelia

♠♥klelia che scrive♥♠ e ♦♣klelia che cucina♣♦

tutto iniziò qui... per evolversi qui

nella musica c'è una regola semplicissima: se qualcosa ti piace, ascoltala. Elio

..figli illegittimi.. ma pur sempre primogeniti!!
 
PM Email Web  Top
buby88
view post Posted on 20/10/2007, 23:55 Quote




wow Miry Grazie per la belissima spiegazione :woot::woot: ora mi spieghi come si chiama quella nota col gambo che dentro è vuota??? credo che valga 2.....:lol::lol: scherzo.....pero il nome non lo so davvero :unsure: (è per questo che la mia insegnante si è chiesta come io abbia fatto ad imparare Panic)
 
PM  Top
simo.lup
view post Posted on 30/10/2007, 00:23 Quote




io sono più elettrico, suono la tastiera non il pianoforte, infatti su i tasti pesati non me la cavo molto... comunque ho una Korg I5s, ma siccome di pianoforti in casa non ci sta spazio, per natale forse prendo una yamaha p70, per chi non conosce è un piano digitale, non ho provato ma han detto che ha un buon suono, con funzione di master keyboard...

Carina...e poi ha anche i tasti pesati cosi mi alleno su quelli!!
 
Top
Shroeder
view post Posted on 30/10/2007, 01:35 Quote




preciso una cosetta...miriam non me ne volere...ma il pedale una corda non è tra i pedali fondamentali...
il pedale una corda è una prerogativa dei pianoforti a coda perchè aziona un meccanismo che sposta tutta la tastiera (e conseguentemente tutta la martelliera) verso destra facendo in modo che i martelletti picchino tutti su una corda indipendentemente dal numero di corde di partenza del tasto. per niformare il suono (visto che i tasti "bassi" battono sempre e comunque su una corda) il loro martelletto li "beccherà" di striscio producendo un suono più debole che se la prendesse "interamente"...
i pianoforti verticali raramente hanno il pedale una corda(la meccanica è più complicata per permettere uno spostamento della tastiera...alcni "speciali" però ce l'hanno...)...hanno direttamente il pedale sordina che funziona come ha spiegato molto bene miriam!

quindi, schematizzando:

pianoforti a coda:
- pedale una corda a sx
- pedale tonale al centro
- pedale di risonanza dx


pianoforti verticali:
- pedale sordina a sx (raramente una corda)
- pedale tonale (raro) oppure pedale sordina ad incastro (più frequente) al centro
- pedale di risonanza a destra


il pedale sordina ad incastro è un pedale che svolge la funzione di sordina ma si può bloccare in modo che rimanga premuto per il "problema vicini di casa" sostanzialemente
molti pianoforti verticali hanno sistemi a leva per la sordina ad incastro: una leva "a mano" che sta ai limiti della tastiera (o a dx o a sx) oppure sotto la tastiera (a livello delle ginocchia per intenderci...).

la fazioli pianoforti, nell'immenso studio che han fatto sui pianoforti, hanno pure "partorito" un quarto pedale che sta più a destra del pedale di risonanza (proprio un po' staccato dal "gruppo" pedali) che avvicina i martelletti alle corde permettendo quindi di fare dei "pianissimo" mantenendo la completezza di suono e l'armonia di tutte le corde...è più "completo" come suono rispetto ad un semplice pedale una corda...
è detto appunto pedale pianissimo

scusate se son pignolo...ma sapete...deformazione professionale...eheheh
un abbraccione forte forte a tutti!
Matt
 
Top
364 replies since 21/6/2007, 15:44
 
Reply